Scritta

Scritta

mercoledì 3 ottobre 2012

Lucio Battisti - Macchina del Tempo


Rem Solm Rem Solm
    Rem                                                         Solm
E quando quel suo pianto, patetica risposta al mio no
    Rem                                                                       Solm
divenne un loden verde che un angolo di strada cancellò,
      Rem                                     Solm Rem  Solm Lam      La
soffocai la mia sensibilità dietro la sta - tua     del - la         libertà.

Rem                                                        Solm
E quella statua un nome ed occhi verdi aveva già
                Rem                                     Solm
e una cerniera lentamente rimossa a metà.
                                Rem
Femmina rossa cosa vuoi? "Mio per sempre".
  Solm Rem  Solm    Lam     La                       Solm                     Lam
E fu       la      mo - rte anche per lei.  E purtroppo perdo anche te,
              Fa                                        Rem                 Do Fa  Sib
se tu confondi i mondi: amore e proprietà. Tu perdi me.
                   Fa              Do   Rem
E ancor più solo, senza loro e te,
            Do                              Fa                                    Do
io disperato con un mantello alato sopra un monte corro
                    Fa                                   Do
e a braccia aperte e ad occhi chiusi gettandomi,
                                  Rem
come posso, mi soccorro.
                    Do                       Fa                     Do
Vedrò fra il grano i fiordalisi; uscir dall'acqua i risi.
        Fa                           Do                             Rem                                           Do Fa Sib
D'amor la terra è pregna, anche se gramigna nel seme, il seme ha dell'esclusività.
             Do                          Fa                        Do
E certamente parleranno di sindrome depressiva
     Fa                            Do                                      Rem
o più semplicemente diranno che è morto un altro matto.
                       Do                       Fa                 Do
Ma io avrò cercato solamente altrove quel contatto
                     Sib                       Lam
che qui non trovo, che qui non ho...
 Fa                                            Do               Rem  Do Fa Sib
Macchina del tempo tu perdi i pezzi e non lo sai.
   Fa                                Do        Rem    Sib Fa Sib Fa     Rem Solm Do (X2)
I pazzi sono i saggi e viceversa ormai.

Mim                                                                               Lam
Io so che incertezza uccide ogni ebrezza che nasce in noi.
Mim                                                                           Lam
Il senso della vita, confuso ed umiliato, si è perso oramai.
Mim                                                   Lam Mim Lam          Si
Tra i fili di un tessuto di riti e paure, di rabbie e di preghiere.
Mim                                                                               Lam
Siamo, siamo, siamo, siamo vivi e dobbiamo restarlo perchè:
               Mim                                                   Lam
programmare una vita in un giorno vuol dire morire quel giorno con te.
          Mim                                             Si
Ed io voglio mai perdere nessuno e nessuno che perda mai me.

Nessun commento:

Posta un commento